29 dicembre 2019


Un periodo lungo nel quale l'Atalanta si è adattata all'assenza del suo attaccante titolare, conquistando la qualificazione agli ottavi di Champions League: "Ho visto la partita contro lo Shakhtar, ero a Siviglia in un ristorante, ho esultato e nessuno capiva cosa avessi. 

È stata la mia maniera di esultare. I ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario. Siamo tutti contenti, abbiamo anche avuto fortuna nel sorteggio, ci poteva andare peggio. Possiamo giocarcela contro il Valencia. In questo mese pensiamo al campionato, poi testa alla Champions

Abbiamo fatto una grande partita contro il Milan, chiudere l'anno così è stato bello per tutti. In campionato abbiamo avuto qualche partita difficile. Finire l'anno così in casa nostra è stato fantastico, spero di esserci già dalla prossima partita". Infine Zapata ricorda il suo anno in nerazzurro. Un anno pieno di gol, lui che in Italia è il secondo marcatore nel 2019 dopo Immobile: "Di gol belli del 2019 ne ho fatti molti. Tra i migliori penso ci siano quello contro il Genoa e contro il Torino, poi anche quello di desta contro il Sassuolo. Ora sto lavorando per tornare a quel livello. Ci metterò un po' di partite, è per questo che sono voluto rimanere qui per lavorare perché so che ne ho bisogno. Se sto bene, poi i risultati si vedranno in campo".







Fonte: Sky Sport