2 novembre 2019


E' un periodo no per il Napoli di Ancelotti. 

Due pareggi ed una sconfitta nelle ultime tre partite di campionato, hanno fatto sprofondare gli azzurri al sesto posto in campionato.

E domani, dopo tutte le partite della giornata, il Napoli, potrebbe addirittura trovarsi al settimo posto.

Una posizione in classifica  che i colori azzurri non conoscevano da circa 6 anni.

Il match con la Roma è stato a fasi alterne: i primi 20 minuti  di targa giallorossa culminati col gol di Zaniolo.

Meret, poi, para rigore a Kolarov.

Poi solo Napoli ed ancora pali e traverse a fermare gli azzurri: Milik e Zielinski nella stessa azione davvero sfortunati.

Il secondo tempo comincia ancora con la Roma protagonista e Mario Rui, colpendo la palla col braccio largo, regala altro rigore alla squadra di Fonseca.

Questa volta Veretout non sbaglia.

Cominciano le sostituzioni: escono Mertens e Callejon per Lozano e Llorente.

Accorcia le distanze il Napoli con Milik, poi le squadre si allungano ed entrambe possono segnare ancora ma non succede più niente ed il match termina 2-1 per la Roma.

Da segnalare la sospensione di 4 minuti da parte dell'arbitro Rocchi per cori di discriminazione territoriale nei confronti di Napoli e della squadra azzurra.









Massimiliano Alvino
@Riproduzione riservata