5 ottobre 2019


Al Curi il Perugia batte il Pisa e torna a sorridere dopo la sconfitta del Castellani. Un successo sofferto con la firma del solito Iemmello che porta i suoi momentaneamente in vetta alla classifica (14 punti insieme all’Empoli). Partita non facile per Oddo con D’Angelo che mischia le carte, sceglie la difesa a 3 e blocca per i primi 20 minuti il palleggio dei padroni di casa. La prima occasione del match è di Marconi che si inserisce alle spalle di Falasco ma il suo diagonale in area è troppo largo.

 Il Perugia ha costante difficoltà nel costruire e gli ospiti ne approfittano senza troppi complimenti. Al 23' il Pisa sfiora il vantaggio: bolide di Gucher, respinta di Vicario che dopo il primo intervento salva anche sul tap-in di Marconi. Ma quando il Perugia sembra scomparire dal campo ecco che si accende l’asse Di Chiara-Iemmello. Delizioso il cross dell’esterno del Perugia con il bomber ex Benevento che anticipa Varnier e insacca di testa. Settimo gol in 7 gare di campionato per Iemmello che raggiunge proprio il collega del Pisa Marconi in vetta alla classifica cannonieri. Siamo al 33’. Gli uomini di Oddo a questo punto prendono fiducia e sfiorano il raddoppio: l’azione è confezionata ancora dal duo Di Chiara Iemmello che triangolano di tacco prima del tentativo dell’attaccante che si stampa sul palo. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-0. 

Nei primi minuti della ripresa i ritmi sono più compassati. Ci pensa Marconi ad aumentare i giri con un’incursione micidiale nell’area avversaria: la punta fa tutto bene ma spara alto davanti a Vicario. È solo un’illusione quella di vedere il Pisa in partita, perché il Perugia accelera e si rende pericoloso. Intorno alla mezzora ci va davvero vicino con Di Chiara, uno dei migliori, che col Pisa sbilanciato in avanti si invola tutto solo davanti a Gori. Sembra fatta, ma è bravissimo il portiere dei toscani a ipnotizzare il giocatore del Perugia. D’Angelo ci prova con i cambi: negli ultimi minuti gioca con tre attaccanti inserendo Fabbro al posto di De Vitis. Nulla di fatto, il prodotto è solo una reazione nervosa con il Perugia che spreca in contropiede. Oddo si infuria per le occasioni fallite dai suoi ma alla fine sorride. Gli basta Iemmello per dimenticare l’Empoli e continuare a sognare un grande campionato.






Fonte: Sky