10 gennaio 2015


"Devo dire grazie a voi che mi date la forza e la possibilità di donare. Ho selto ogni regalo per voi come se fosse di mio figlio Ciro, che oggi è qui insieme a voi"

Splendide le parole di Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito. lo sfortunato tifoso del Napoli morto a Roma dopo gli scontri del 3 maggio.

Antonella, ha fatto visita ai bambini della Fondazione Ursi nel quartiere Forcella a Napoli.

Accompagnata dal consigliere della quarta municipalità Armando Simeone, dal marito Giovanni Esposito e dai componenti dell'associazione "Ciro Vive", Antonella ha donato le calze della befana e giocattoli ai minori che sono ospiti del semi convitto guidato da suor Cecilia.

"Qui vengono circa 100 bambini- ha aggiunto il consigliere Simeone-provenienti da contesti familiari difficili. Molti hanno i papà dietro le sbarre oppure sono figli di ragazze madri. Ed è fondamentale per loro aver incontrato oggi una donna come la mamma di Ciro, che per loro è stato un simbolo di speranza e di non violenza in un contesto a rischio come quello di Forcella"