13 gennaio 2021

 

Fonseca

Non nascondo che mi identifico nelle sue idee di calcio, un calcio offensivo e dinamico. Le sue idee sono quelle che vogliamo per il nostro club”. Parole dolci, quelle che il nuovo GM della Roma Tiago Pinto ha riservato a Paulo Fonseca. La provenienza geografica e la lingua certamente aiuta e aiuterà il rapporto fra i due, ma evidentemente anche le idee di calcio sono in sintonia e anche in ottica futura questo aspetto potrebbe dare qualcosa in più alla rosa giallorossa. Nell’incontro con la stampa Tiago Pinto ha parlato del rinnovo di Pellegrini, mentre non è stato fatto cenno a quello dello stesso Fonseca. Un tecnico che, ricordiamo, solo pochi mesi fa era finito sulla graticola per alcuni risultati non in linea con le aspettative. Alla fine Fonseca è rimasto, la squadra si è stretta attorno a lui e ora i risultati sono tutti dalla sua parte, gioco compreso. 

Tiago Pinto


Con la società e il suo nuovo dirigente che sono assolutamente soddisfatti della crescita vista in questo avvio di stagione. Del rinnovo però, come detto non se ne parla. Il motivo? Molto semplice. Fra Paulo Fonseca e la Roma esiste un contratto in scadenza a giugno che però ha una postilla, una clausola, che di fatto può già prevedere quali saranno gli scenari futuri. In caso di piazzamento in Champions League, infatti, questa clausola verrebbe attivata e Fonseca andrebbe incontro ad un rinnovo annuale automatico. In caso contrario, si arriverebe alla naturale scadenza. Il tutto, ovviamente, senza considerare i possibili inserimenti del club in merito: nel casoin cui i Friedkin e Tiago Pinto lo volessero, potrebbero comunque prolungare l’accordo fra l’allenatore portoghese e la Roma.




Fonte TMW