10 marzo 2021

 


Nessun insulto a sfondo razzista, solo comportamento antisportivo dei giocatori, con responsabilità oggettiva dei club. Sono queste le accuse con le quali si è chiusa l'indagine portata avanti dalla procura Figc nei confronti di Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku, protagonisti lo scorso 26 gennaio durante il derby di Coppa Italia di una clamorosa lite che fece il giro del mondo.


L'ipotesi di patteggiamento

Nessuna accusa di razzismo, dunque, nei confronti di Zlatan Ibrahimovic, che aveva apostrofato il collega interista citando presunti 'riti vodoo' riferiti alla madre del belga. Nella giornata di oggi è stata recapitata la comunicazione di chiusura indagine ai due giocatori che, come previsto dal codice di giustizia sportiva, potranno patteggiare una sanzione ridotta prima dell'eventuale deferimento. Il tutto, dunque, si dovrebbe chiudere con una semplice multa.




Fonte Sky Sport