26 giugno 2020

Il Liverpool è campione di Inghilterra. Dopo 30 anni i Reds tornano al livello della Regina, vincendo la prima Premier League della propria storia, quasi incredibilmente considerando le due Champions vinte tra Istanbul 2005 e Madrid 2019. Lampard ha consegnato il trofeo vincendo contro il City di Guardiola, oramai iper proiettato verso il finale di Champions League, tra il ritorno contro il Real Madrid e Lisbona. Lo stesso Lampard era in campo quando Gerrard scivolava con il pallone e concedeva a Demba Ba un'autostrada verso il successo: è proprio vero che la vita dà e toglie.

Intanto Liverpool è la stessa che oltre tre mesi fa vedeva la sfida contro l'Atletico Madrid. Caroselli in centro città dopo un evento atteso tre decenni, mentre van Dijk e compagni esultano davanti al televisore. È la storia delle scarpe rotte di Mané ma anche il trionfo degli antieroi per eccellenza, tra Jurgen Klopp e Ralf Rangnick.

Una vittoria che sa di record, perché arrivata con sette turni di anticipo sulla fine del campionato. E poi perché ora c'è un obiettivo: superare i 100 punti.