25 giugno 2020





Alberi piantati a Via Ghisleri a Secondigliano per ricordare Ciro Esposito

Il tifoso, sparato il 3 maggio 2014 a Roma a pochi minuti da Napoli-Fiorentina, morì in ospedale il 25 giugno. 

Stamattina, la madre Antonella Leardi, che in questi anni ha speso parole straordinarie per cercare di calmare gli animi tra tutte le tifoserie, insieme a volontari dell'associazione Ciro Vive, ha piantato alberi in ricordo del figlio a sei anni dalla morte. 

"La mia è una missione-racconta Antonella nella diretta Facebook del collega Paolo Fusco-Ciro è sempre con noi. Era un ragazzo che stava andando a vedere una partita di calcio, morire così non è giusto"