12 agosto 2019


In esclusiva per i lettori di Sportmagazinenews, abbiamo intervistato il maestro di tennis Lino Sorrentino.

Scopritore di talenti e grande maestro, Sorrentino è il coach di Federica Sacco, numero 57 ranking juniores del mondo.

Maestro, quando ha capito che davanti a Lei c'era una ragazza che poteva arrivare ad alti livelli come Federica Sacco ?

"Federica ha cominciato a giocare a 5 anni ed ha fatto una carriera in evidenza vincendo 5 titoli italiani in singolo e 4 in doppio, quindi, in generale,  già ad 8/9 anni si riesce a capire se un atleta  può arrivare ad alti livelli"

Quali sono gli insegnamenti che Sorrentino dà ad un atleta non solo in campo ma anche fuori ? 

"Per diventare campioni professionisti bisogna esserlo prima fuori e poi dentro il campo. Dico sempre che il tennis è lo specchio della vita. Il campo amplifica le sensazioni ed il carattere comportamentale di ogni singolo atleta"

Nello sport da un pò di tempo è stata inserita una nuova figura professionale: il mental-coach. 
Quanto è importante questo ruolo per arrivare al successo ?

"Nel tennis la parte mentale è importante, però non bisogna confondere le figure dello psicologo e del mental-coach. Quest'ultimo deve insegnarti come stare in campo e come liberarsi da pensieri negativi che possono arrivare durante un match"

Dopo Diego Nargiso e Rita Grande, Napoli è pronta per supportare il talento di Federica Sacco ?

"Lo spero, così come spero che Federica possa essere davvero un talento importante per i prossimi 15 anni per il tennis italiano"

E proprio il  tennis italiano negli ultimi 10 anni è migliorato tantissimo. A cosa dobbiamo questo passaggio positivo dopo lustri di silenzio assoluto ?

"Lo sforzo della Federazione italiana Tennis è stato enorme negli ultimi dieci anni. Ringrazierò sempre la federazione per tutto quello che ha fatto per Federica e devo dire per molti ragazzi che stanno uscendo alla grande. Importante anche il dialogo tra noi maestri della federazione. La cosa importante è non interrompere i percorsi privati così come ad esempio è quello di Federica"

Ma se vogliamo diventare allievi di Lino Sorrentino in quale circolo dobbiamo andare ?

"Sono felice di far parte ed essere il coordinatore aree del Tennis Club Fireball che si trova a Cavalleggeri d'Aosta a Napoli. Lavoro con persone di alto livello come Marco Valletta e Marina Corrado ed istruttori come Luca ed Ivana Esposito ed Antonio Di Gennaro"





Massimiliano Alvino

@Riproduzione riservata
Ne è consentita una riproduzione parziale o totale con citazione della fonte 
www.sportmagazinenewsit