9 luglio 2019


La quinta giornata dedicata alla scherma all’Universiade Estiva Napoli 2019, sulle pedane del PalaUnisa, regala all'Italia la terza medaglia d'oro, con il trionfo della squadra di fioretto femminile. Entusiasmo, applausi scroscianti e tricolori che sventolano sulle tribune, ancora una volta gremite al campus di Baronissi, alla 45esima stoccata azzurra nella sofferta e combattuta finale vinta contro la Russia. 
L'Italia delle fiorettiste, con Erica Cipressa (reduce dall’oro individuale), Camilla Mancini (bronzo lo scorso venerdì) e Martina Sinigalia, aveva debuttato nei quarti di finale superando 45-21 gli Usa, poi in semifinale il successo contro la Cina con lo stesso punteggio, infine la vittoria per 45-38 sulle russe che è valsa la medaglia d'oro.

"È un sogno vincere due ori in questa Universiade, sono felicissima perché li ho voluti fortemente. Dedico questa bella doppietta a me stessa. Ora un po' di meritate vacanze e poi mi concentrerò sulla prossima stagione", commenta Erica Cirpressa. Così Martina Sinigalia: "Abbiamo avuto un piccolo calo in finale contro la Russia ma restando insieme, giocando di squadra, siamo riuscite a vincere". La chiosa di Camilla Mancini: "Un oro e un bronzo, archivio con il sorriso un'Universiade davvero soddisfacente".

Per l'Italia sono ora 11 le medaglie conquistate (3 d'oro, 3 d'argento e 5 di bronzo) all'Universiade Napoli2019 che si chiuderà domani con le prove a squadre di firoetto maschile e sciabola femminile.