9 giugno 2019


L'attesa sta per finire. A tre settimane dalla conferenza di addio di Allegri, la Juventus è pronta a ufficializzare il suo sostituto. Potrebbe, infatti, trattarsi dell'ultimo fine settimana con la panchina "vagante" per la società bianconera, che ha cerchiato di rosso nel calendario la giornata di lunedì. Ci siamo per l'arrivo a Torino di Maurizio Sarri. Il via libera formale da parte del Chelsea è atteso per lunedì appunto, ma i segnali arrivati da Londra a chi lavora all’operazione lasciano pensare ad un rispetto totale del gentlemen's agreement formulato nei mesi scorsi. Sarà addio senza indennizzo dunque (Alla Juve era stata chiesta una somma pari a sei milioni) con Sarri pronto a fare il suo ritorno in Italia un anno dopo aver lasciato Napoli. La sua esperienza estera si chiuderà dopo soltanto una stagione, anche se positiva come confermato dalla conquista dell'Europa League nella finale di Baku contro l'Arsenal.

C'è anche Barzagli

L'ultimo fine settimana senza un allenatore quindi. L'ultimo weekend di attesa per Sarri prima di diventare il mister della Juventus. Avrà bisogno dell'aiuto del suo staff per entrare subito in sintonia con l'ambiente bianconero. A dargli una mano potrebbe essere anche Andrea Barzagli, ritiratosi dal calcio giocato all'età di 38 anni e desideroso di intraprendere una nuova avventura: "Può essere inserito nello staff" aveva spiegato Allegri dopo l'ufficialità del ritiro del difensore toscano. Adesso a decidere su un suo ingresso o meno sarà Maurizio Sarri, pronto a diventare il nuovo allenatore della Juventus. 



Fonte: Sky