5 marzo 2019


Nella storia della Champions League non è mai accaduto che una squadra venisse eliminata dopo aver vinto per 1-2 in trasferta: è il dato con il quale dovranno incrociarsi l'Ajax e le ambizioni dei Lancieri di superare il turno e guadagnare i quarti di finale di Champions League sul campo del Real Madrid dopo il risultato dell'andata.
 Al Santiago Bernabeu, spagnoli e olandesi tornano ad affrontarsi dopo la partita giocata lo scorso 13 febbraio e decisa da Asensio all'87'. Le statistiche del confronto sono impietose: contro l'Ajax, il Real ha segnato 22 reti e ne ha incassate solo 3. Per ribaltare il risultato dell'andata, gli olandesi devono vincere con una rete di scarto, ma dal 3-2 in su, mentre con l'1-2 si andrebbe ai tempi supplementari e agli eventuali calci di rigore.. 
Al Real basta il pareggio, o anche una sconfitta di misura incassando non più di un gol. Alla sfida del Bernabeu, i Blancos ci arrivano dopo essere stati eliminati dalla Coppa del Re e definitivamente estromessi dalla corsa al titolo nella Liga per effetto della doppia sconfitta interna contro il Barcellona. In Eredivisie l'Ajax insegue la capolista PSV Eindhoven con cinque punti di ritardo, ma i Lancieri hanno una partita da recuperare.

Qui Real, Sergio Ramos out per squalifica: ecco Varane

Mettere da parte la nostalgia di Cristiano Ronaldo, manifestata nelle parole di Luka Modric in conferenza stampa, e allontanare i numeri di una squadra che in stagione ha già rimediato 13 sconfitte, di cui 6 in casa. Sono le missioni di Santiago Solari, la cui panchina non è solida. Senza lo squalificato Sergio Ramos, l'allenatore argentino ritroverà nel 4-3-3 di partenza Varane accanto a Nacho, con Reguilon ancora preferito a Marcelo a sinistra e Carvajal a destra. In mezzo non si prescinde da Kroos, Casemiro e Modric, con Bale in vantaggio su Lucas Vazquez per completare il tridente con Benzema e Vinicius.
Real Madrid (4-3-3), la probabile formazione: Courtois; Carvajal, Varane, Nacho, Reguilon; Modric, Casemiro, Kroos; Bale, Benzema, Vinicius. Allenatore: Santiago Solari.

Ajax, il dubbio di ten Hag è Dolberg

Per cercare l'impresa, in casa Ajax Erik ten Hag pensa alla conferma di 10/11 della formazione scesa in campo nella partita di andata. Il dubbio risponde al nome di Kasper Dolberg: in caso di rilancio dell'attaccante danese, panchina per Neres e passaggio al 4-3-1-2, con Ziyech alle spalle di Dolberg e Tadic. Se invece dovesse essere preferito Neres, Tadic agirà da riferimento avanzato nel 4-3-3, guidato da de Jong a centrocampo e dal duo De Ligt-Blind in difesa.
Ajax (4-3-1-2), la probabile formazione: Onana; Mazraoui, de Ligt, Blind, Tagliafico; Schone, Van de Beek, de Jong; Ziyech; Dolberg, Tadic. Allenatore: Erik ten Hag.


Fonte: Sky Sport

Corriere dello Sport.it - Calcio

Corriere dello Sport.it - Serie A

Corriere dello Sport.it -