29 marzo 2019



Il secondo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2019 va in scena in Bahrain, sulla pista di Sakhir e la Ferrari va subito a caccia del riscatto dopo la delusione nel GP d’Australia. “Dal punto di vista del pilota – le parole di Sebastian Vettel riportate dal sito della Ferrari – la pista del Bahrain a livello di difficoltà si può configurare come normale.
 Detto questo, non è sempre facile prendere il ritmo giusto nelle prove perché la pista è sporca di sabbia e spesso tira un forte vento. Quindi in molti casi ogni giro di pista è diverso dal precedente e questo può fare la differenza specie in qualifica: basta essere fuori dalla traiettoria ideale anche di pochi centimetri che le ruote iniziano a pattinare e si perdono irrimediabilmente dei decimi. Qui ogni errore si paga caro in termini di tempo e per la stessa ragione bisogna essere molto cauti nel portare i sorpassi, aspettando un piccolo errore del pilota davanti per provare a passargli davanti”.





Fonte: Ansa