2 gennaio 2019

Nel tradizionale discorso di fine anno, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rivolto un appello alle società sportive e alle autorità dopo gli ultimi episodi di violenza nel calcio.

IL DISCORSO - "Il modello di vita dell’Italia non può essere e non sarà mai quello degli ultras violenti degli stadi, estremisti travestiti da tifosi. Alimentano focolai di odio settario, di discriminazione, di teppismo. Fenomeni che i pubblici poteri e le società di calcio hanno il dovere di contrastare e debellare. Lo sport è un’altra cosa”. Il riferimento è agli scontri verificatisi lo scorso 26 dicembre, prima della sfida tra Inter e Napoli, che hanno portato alla morte di un tifoso dell'Inter e al ferimento di altri".

Corriere dello Sport.it - Calcio

Corriere dello Sport.it - Serie A

Corriere dello Sport.it -