8 gennaio 2019

Donato Orgnoni, agente di Cutrone, ai microfoni di MilanNews ha cosi commentato il momento del suo assistito.

C'E' DISPIACERE - "Quello che mi dispiace molto è che, a livello mediatico, Patrick non sia stato valorizzato per quello che ha fatto e per i numeri che ha fatto. Quando si parla di attaccanti, si guardano i numeri. Con lui ho notato una disparità di giudizi tra quando fa quello che ci si aspetta e quando, invece, non segna. Il 2018 è stato un grande anno per lui, dove alla prima esperienza in Serie A ha fatto 10 gol a soli 20 anni e il gradimento del pubblico nei suoi confronti è evidente. Se si fosse chiamato Cutrovic, sarebbe stato molto più quotato".