6 novembre 2018


Nel giorno di Napoli-Psg, abbiamo intervistato il collega Gerardo Guariglia.

Esperto di calcio non solo italiano, ma anche internazionale, Guariglia ci parla di Ancelotti e del big-match di stasera.

Il Napoli nelle prime undici giornate:

"Le mie impressioni sulle prime undici apparizioni in campionato del Napoli sono molto positive. Ancelotti sta sfruttando molto bene quelle che sono le eccellenti doti dell'organico, in primis a centrocampo e in attacco dove sta coinvolgendo tutti i suoi calciatori. Credo che sia questa la differenza principale rispetto alla gestione Sarri, anche perché a livello di gioco è cambiato veramente poco. Il Napoli gioca a memoria da tempo, e penso che dopo i meritati elogi è giunto il momento di rispolverare anche la bacheca con l'inserimento di qualche trofeo. Scudetto? La Juventus ha dalla sua parte profondità della rosa, soluzioni infinite e il calciatore più forte del mondo, ma gli almanacchi insegnano che non sempre la squadra più forte prevale sulle inseguitrici. Nel complesso, le prime undici giornate del Napoli possono essere riassunte in tre semplici parole: imprevedibilità, mentalità e consapevolezza dei propri mezzi."

 Napoli-Psg:

"Il Napoli, a mio giudizio, è una squadra che per organizzazione ed esposizione di gioco è nettamente superiore a un Psg che da anni sfodera campionissimi senza, però, godere di una vera e propria identità di gioco. Ecco perché la qualificazione non è impossibile, e a dimostrarlo è la prestazione degli Azzurri nel match di Parigi terminato 2-2. Prevedo una partita sicuramente ricca di spettacolo da entrambe le parti."


Corriere dello Sport.it - Calcio

Corriere dello Sport.it - Serie A

Corriere dello Sport.it -