5 novembre 2018

Ronaldinho non può lasciare il Brasile, almeno per ora.

Come riporta Globoesporte, all'ambasciatore del Barcellona e suo fratello sarebbero stati infatti ritirati i passaporti a causa di alcuni debiti (circa due milioni di euro) non pagati.

Un provvedimento disciplinare arrivato proprio nei giorni del sostegno pubblico dell'ex Milan all'ormai nuovo Presidente del Paese, Jair Bolsonaro.

Corriere dello Sport.it - Calcio

Corriere dello Sport.it - Serie A

Corriere dello Sport.it -