22 settembre 2018


In esclusiva, abbiamo contattato l'ex difensore di Napoli, Torino e Lazio, Raffaele Sergio.

L'ex giocatore azzurro ci parla di Torino-Napoli e di mister Ancelotti.

Un messaggio anche per il Passaporto Ematico, causa che lo stesso Sergio, ha sposato per la sua Academy.

Torino-Napoli: "E' un match difficile per gli azzurri. Mazzarri è un ottimo allenatore e non si arrenderà facilmente al Napoli. Occhio a Belotti, grande attaccante. Il Napoli, però, non deve perdere terreno dalla Juventus e deve vincere"

Ancelotti: "Se discutiamo il valore di Ancelotti vuol dire che non capiamo niente di calcio. E' uno dei migliori allenatori del mondo. Se ha sposato la causa Napoli, vuol dire che ci crede. Cominciato nuovo ciclo e dobbiamo dare al tecnico il tempo necessario per amalgamare bene il gruppo, ma vedrete che con Ancelotti, il Napoli arriverà a risultati importanti"

Nazionale: "Triste vedere l'Italia fuori dai Mondiali. Bisogna far giocare i giovani, ma i giovani bravi, anche quelli di 17/18 anni. Troppi stranieri ? Sicuramente si, mi auguro che in futuro possano cambiare delle regole e magari ritornare ad un tetto massimo di 5 stranieri in campo e quindi 6 italiani titolari. Il discorso è molto lungo, meriterebbe altri approfondimenti"

Raffaele Sergio Academy: "Nella mia Academy vengono ragazzi che hanno grande passione, ma cerco di insegnare loro che bisogna lavorare tanto. A me interessa formare l'atleta, l'uomo e poi il calciatore. Regole semplici di vita che possono e devono accompagnarti in un percorso di crescita"

Passaporto ematico: "Avevo già sposato personalmente questo progetto. Ora, con la Academy l'ho portato anche nella mia scuola calcio. Abbiamo inserito il logo del Passaporto ematico sulle magliette e ne sono orgoglioso. Il lavoro di Davide Polito e della Fondazione Fioravante Polito è di alto livello, vedrete che il Passaporto ematico presto sarà obbligatorio per tutti. Gli esami ematici e cardiaci sono fondamentali per la buona salute di tutti gli atleti italiani"



Massimiliano Alvino




@riproduzione riservata