22 dicembre 2017


La redazione di Sportmagazinenews, ha intervistato in esclusiva mister Salvatore Tarantino, attuale allenatore juniores della scuola calcio Pasquale Foggia di Napoli.

Mister Tarantino ha le idee chiare sugli allenatori di Napoli e Sampdoria, squadre che si affronteranno domani al San Paolo, e cioè mister Sarri e mister Giampaolo.

Mister, domani un appuntamento importante per il Napoli. Vincere per allungare su Juve e Inter ? 

"Siamo alla vigilia di una bella partita tra due squadre che hanno una grande identità di gioco. Il gioco di Sarri e quello di Giampolo, è molto somigliante ed è bello vedere in campo queste due squadre giocare. Gli azzurri devono ritornare a vincere in casa, confermando il progressivo miglioramento dopo un leggero appannamento dovuto anche a qualche infortunio"

Che partita vedremo domani ?

"A mio parere sarà una partita piacevole e molto intensa, una partita che richiede molta concentrazione da parte delle due compagini. La Sampdoria, verrà al San Paolo e se la giocherà, non credo che Gianpaolo possa snaturare la sua filosofia di gioco. Non penso farà barricate, questo può essere un grande vantaggio per il Napoli di Sarri che sfrutta sempre gli ampi spazi che gli vengono concessi"

Lei con i suoi giocatori alla scuola calcio Pasquale Foggia, si ispira a questi due grandi allenatori ?

"Entrambi sono dei maestri di calcio, è chiaro che un allenatore giovane come me cerca di guardare ogni movimento in campo dei giocatori di questi due grandi allenatori. Devo studiare e lavorare tanto se voglio arrivare in alto. Sarri è un maestro e ha dato grande spettacolo al calcio italiano in questi 3 anni di Napoli. Quest'anno, però, non ha alibi. Deve vincere lo scudetto, va bene il bel gioco, ma nel calcio contano i risultati. Gianpaolo è un tecnico giovane e molto preparato, mi piaceva anche da giocatore. Farà una grande carriera"
























@Riproduzione riservata